LEGGE DI STABILITA' ED AFFITTI

Il Senato ha approvato l’emendamento che prevede la stretta contro gli affitti in nero e che i contratti vadano registrati entro 30 giorni e che rende “nullo” ogni accordo per cui il canone sia superiore a quello registrato.

“Nei casi di nullità” del contratto di affitto, gli affittuari entro sei mesi dalla riconsegna dell’immobile –

si legge nel testo dell’emendamento –

possono chiedere “la restituzione delle somme corrisposte in misura superiore” al canone che risulta registrato.

Le misure previste dall’emendamento non valgono però – secondo quanto viene spiegato da fonti parlamentari – per il passato.

Si parla anche di uno sconto Imu del 25% per i proprietari di una seconda abitazione che scelgono di metterla in affitto a canone concordato.

Novità anche per le tasse sulla seconda casa.

Un emendamento alla Manovra prevede, infatti, che resta prima casa (e quindi non pagherà più le tasse) anche l’abitazione lasciata ai parenti stretti, tipicamente genitori-figli, con comodato d’uso registrato.

Per avere lo sconto il proprietario deve possedere quella unica casa e averla usata come abitazione principale nel 2015.

L’abolizione delle tasse sulla prima casa dovrebbe essere estesa anche per i separati che lascino la casa all’ex coniuge e vadano a vivere in affitto.

Data 23/11/2015

Ti potrebbe interessare anche